Materiali Biodegradabili e Compostabili: cosa vuol dire esattamente?

person Pubblicato da: Think Natural list In: Novità Pubblicato il: comment Commento: 0 favorite Piaciuto a: 83

Sempre più spesso, fortunatamente, si sente parlare di materiali biodegradabili e compostabili, impiegati in sostituzione della plastica tradizionale in un'ottica di salvaguardia dell'ambiente e dell'ecosistema.

PLA, polpa di cellulosa, betulla, foglia di palma e di pino sono solamente alcune fra le alternative maggiormente predilette per packaging e imballaggi, che noi di Think Natural per primi promuoviamo per uso privato o professionale. Biodegradabile e compostabile sono però due concetti che, sebbene viaggino spesso in coppia, non hanno lo stesso significato. Vediamo di fare chiarezza.

Materiale biodegradabile

Il termine biodegradabile si riferisce a tutti quei materiali organici che, grazie all'ausilio di microrganismi naturali, possono essere scomposti in sostanze più semplici fino a diventare acqua, metano e anidride carbonica, intendendo pertanto sostanze che tornano a donare vita al pianeta attraverso un sistema circolare (il prefisso bio, dal greco, fa riferimento appunto al concetto di vita). Secondo la normativa europea UNI EN 13432:2002, un prodotto può essere definito biodegradabile nel momento in cui si decompone del 90% entro 6 mesi.

Materiale compostabile

I materiali compostabili invece sono tutte quelle sostanze che, tramite il processo di compostaggio, vengono trasformate in compost, ovvero il risultato della bio-ossidazione e dell'umificazione di rifiuti organici da parte di micro e macro organismi posti in condizioni particolari. Tale prodotto risulta molto ricco di sostanze nutritive utili all’agricoltura, motivo per cui viene riutilizzato come fertilizzante naturale nelle coltivazioni biologiche. Secondo la normativa europea perché un prodotto possa riportare la dicitura “compostabile” deve dimostrarsi biodegradabile nell’arco di soli 3 mesi e, una volta compostato non deve provocare alcun effetto negativo sull'ecosistema (test di eco-tossicità).

Vien da sé, quindi, che un materiale compostabile sia sempre biodegradabile, mentre non può essere il contrario. 

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
close Shopping Cart

Registra un nuovo account

Hai già un account?
Accedi O Resetta password