Autostrade per biciclette: il progetto norvegese per azzerare l'impronta di carbonio

person Pubblicato da: Think Natural list In: Novità Pubblicato il: comment Commento: 0 favorite Piaciuto a: 449

Autostrade ciclabili che mettano in collegamento centri urbani e periferie: è questo il maxi progetto della Norvegia, che ha scelto di intraprendere la strada che la porterebbe a diventare “carbon neutral” entro il 2050.

Si tratta di un programma molto ambizioso per il quale il governo locale ha stanziato ben 8 miliardi di corone norvegesi (poco meno di 847 milioni di euro), da impiegare per la realizzazione di una rete di 10 autostrade a due corsie dedicate esclusivamente alle biciclette, estendendo la rete ciclabile protetta ai di fuori dei nuclei principali e arrivando fino alla campagna.

Una scelta ecologica

Si tratta dunque di un vero e proprio invito a pedalare, incentivando l'utilizzo delle due ruote al fine di alleggerire il congestionato trasporto pubblico: la speranza è che da qui al 2030 il 10-20% del totale degli spostamenti possa avvenire in bici, dimezzando quindi nel breve periodo la produzione dei gas serra legati ai trasporti. Il traguardo ultimo? Diventare un paese a zero emissioni entro il 2050.

Gli ostacoli

Tuttavia, il piano dovrà fare i conti con qualche ostacolo. Se le nuove autostrade dovrebbero consentire ai ciclisti di viaggiare fino a una velocità di 40 km/h, è innegabile che l'idea risulti piuttosto complessa da sviluppare se si considera il clima del territorio, non esattamente propizio. 

Per molti mesi infatti la neve e il buio rappresentano il principale impedimento alla mobilità, motivo per cui in Norvegia la bicicletta risulta essere un mezzo meno popolare rispetto ad altri paesi scandinavi (in Danimarca, ad esempio, il 17% di tutti i viaggi a livello nazionale viene svolto su due ruote, mentre in Svezia la quota è stata del 12%. In Norvegia la percentuale era del 4% nel 2010 ed è salita al 5% nel 2014). 

Risulta pur sempre vero, però, che il calore della corrente del Golfo mantiene la costa in gran parte libera dai ghiacci e che le zone interne del paese sono tipicamente pianeggianti o collinari, e quindi più adatte a questa tipologia di spostamenti.

Le città coinvolte

Fra le città coinvolte nel piano:

– Oslo

– Bergen

– Trondheim

– Nedre Glomma

– Drammen

– Grenland

– Kristiansand

– Tromsø

– Nord-Jæren

Un'idea ambiziosa dunque, che abbraccia i valori di sostenibilità e amore per il pianeta su cui noi di Think Natural abbiamo per primi basato la nostra azienda, nell'intento di creare una strada che le attività di ristorazione possano percorrere per rendere il proprio lavoro green ed ecologico. Così, nel desiderio condiviso di apportare benessere all'ecosistema, non possiamo che sostenere la Norvegia: riuscirà il Paese a sviluppare un progetto tanto grandioso? Sicuramente i presupposti ci sono tutti.

Image from freepik

Prodotti realizzati in Polpa di Cellulosa

Commenti

Nessun commento in questo momento!

Lascia il tuo commento

Domenica Lunedi Martedì Mercoledì Giovedi Venerdì Sabato Gennaio Febbraio Marzo Aprile Maggio Giugno luglio Agosto Settembre Ottobre Novembre Dicembre
close Shopping Cart

Registra un nuovo account

Hai già un account?
Accedi O Resetta password